Il fotovoltaico conviene davvero?

Tutti i dettagli e i vantaggi nell’installare un impianto fotovoltaico in azienda.

calcolatrice per capire se il fotovoltaico conviene davvero

Oggi si parla tanto di energie rinnovabili relativamente alla questione ambientale, ma vediamo nel dettaglio tutti gli altri vantaggi che ci sono nell’installare un impianto fotovoltaico all’interno di un’azienda.

All’interno dell’articolo:

  1. Bollette ridicole? Sì. grazie!
  2. Resistenza

Bollette ridicole? Sì. grazie!

Non credere a chi sostiene che il prezzo dell’elettricità nei prossimi anni si abbasserà. A meno che queste persone non dispongano della sfera di cristallo, è difficile per non dire impossibile fare previsioni.

L’unico modo per potersi fare un’idea sul costo dell’energia elettrica nell’immediato futuro è guardare all’andamento degli ultimi anni e il trend, purtroppo, è rappresentato da una curva in salita che porta la corrente ad aumentare di circa il 3,9% ogni anno.


Fonte dati: ARERA


Il fotovoltaico rimane quindi l’alternativa migliore, se non si vuole soccombere sotto il peso di bollette sempre più pesanti.

TU: Tutto vero, ma cosa significa in termini economici? A quanto ammonta realmente il risparmio?

Facciamo una semplice simulazione per capirlo nel dettaglio.

Poniamo il caso che la tua azienda spenda in media 3000 euro al mese di bolletta elettrica, consumando quindi 15000kwh.

Con l’installazione di un impianto fotovoltaico che produce 90 kwh/anno, arrivando a consumare fino al 90% della tua energia autoprodotta, risparmi di fatto oltre 19.000€ l’anno.

Credo che sia evidente il vantaggio nell’installazione di un impianto fotovoltaico!

Questo in definitiva significa

Costo bolletta Iniziale

Risparmio fotovoltaico

Costo bolletta finale

3000 Euro /mese

19000 Euro /anno

1600 Euro/mese

Resistenza

Uno degli ulteriori vantaggi del fotovoltaico è quello di non aver bisogno di particolari interventi di manutenzione.

Le tecnologie dei moduli solari attuali, oltre ad essere sempre più efficienti e sempre meno costose, permettono anche ai pannelli di resistere meglio ad inquinamento e agenti atmosferici, i due aspetti che possono condizionare negativamente la resa di un impianto.

Per questo, anche se non sono obbligatori controlli periodici, ti consiglio comunque di effettuare ogni due anni un check up dell’impianto e almeno una volta all’anno, prima della stagione estiva (dove la produzione raggiunge il suo picco) la pulizia dei pannelli, per evitare che sporco e depositi possano ostruire le celle e intaccare il rendimento.

Alternativa ancora migliore, infine, è quella di affidarti a installatori che si assumono questa responsabilità, in modo che tu non debba pensare a nulla.

La nostra azienda, ad esempio, garantisce un servizio di assistenza e manutenzione dopo l’installazione dell’impianto che ti permette di mantenere alta la sua produttività anche oltre i 25 anni.

Inoltre, anche se la perdita stimata di un impianto fotovoltaico si aggira intorno al 1% annuo, ci sono prove di impianti risalenti agli anni ’80, i quali oggi mostrano perdite calcolate inferiori al 12%. Le garanzie offerte dai produttori, infatti, seguendo una regolare manutenzione che un’azienda seria dovrebbe essere in grado di offrire, presentano dati molto più pessimistici di quanto effettivamente è stato poi rilevato sul campo.

Possiamo dunque dire tranquillamente che il rendimento di un impianto fotovoltaico è destinato a rimanere alto per molti anni, sicuramente oltre quelli dichiarati dai produttori.

Adesso che conosci i vantaggi degli impianti fotovoltaici, puoi fare i tuoi conti e capire se conviene davvero installare questa tecnologia. Ricorda che, prima di stabilire il reale guadagno in termini economici, è necessario un sopralluogo di persona di un tecnico specializzato.

Solectro fornisce un servizio di consulenza con 7 posti disponibili al mese e si occupa di tutto, dal progetto alla manutenzione. A questo link trovi tutte le informazioni.